domenica 4 novembre 2012

Come può un'assenza essere così presente?

Mi è venuta questa domanda in mente ed è da un po' che ci riflettevo, quando perdo una persona, da quel preciso momento in poi, per tutta la tua vita, ci sarà questo vuoto incolmabile dentro di te, ma perché? Perché non si può dimenticare o sostituire una persona o qualsiasi altra cosa che si è amato e che ora non c'è più, che si ha perso. Perché non si può in verità dimenticare, puoi non pensarci ma quel vuoto sarà sempre lì ed alla fine anche se inconsciamente lo sai, sai che nel tuo più profondo c'è quella mancanza che nessun altro potrà sostituire perché nessuno sarà mai come la persona persa e d è così e basta. Fa schifo da dire e immagino anche che da leggere o sentire sia molto peggio, ma che motivo ha di essere bella o gioiosa? È la realtà, che spazio ci potrebbe dare? Noi siamo solo pedine che devono subire, adeguarsi e poi riprendere la propria vita. Una cosa orribile e mi sento impotente davanti a tutto ciò. Quindi, volevo dare un messaggio a tutte le persone che sono arrivate a leggere fin qui e che magari, purtroppo, le ho demoralizzate.. Ma vi prego, prendetela come una svolta, ragazzi vivete, scegliete la vita per favore, amate le persone come non mai, lasciate perdere il rancore, l'orgoglio, l'invidia, l'odio! Siete tutti delle persone fantastiche nel vostro modo di essere, siamo delle persone e penso che dovremmo venirti incontro perché tutti abbiamo difetti e sul serio amate come non avete fatto mai, più che potete, senza pretese, non importa nient altro, per favore smettete la di farvi del male ed almeno ditemi che ci proverete.

2 commenti:

  1. Smettere di farci del male sarebbe la condizione perfetta. Provarci è l'imperfetto, non riuscirci, purtroppo, il reale. Siamo persone, e come tali, il peggior nemico di noi stessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, sai quanto dolore in meno però..
      Comunque è sempre meglio farsi del male amando ed essendo sinceri che cercare disperatamente di non provare nulla o allontanando le persone per paura di farsi male/rimanere delusi.
      Così come le incomprensioni, non le capisco. Siamo persone, dovremmo venirci incontro, nessuno sa come la pensiamo e non possiamo pretendere che altri ci dicano quello che vogliamo sentirci dire, perché ognuno la pensa e la vede diversamente. Sono più per il dialogo, per il compromesso, per qualcosa purché sia riferito/detto.

      Elimina